Conoscere i tipi di Legno

Vi proponiamo una guida per conoscere i tipi di legno presenti sul mercato. Presentiamo alcuni legni e le loro caratteristiche principali.

Massello: non è un tipo di legno, ma un blocco unico di legno. È pregiato perché non ha bisogno dell’aggiunta di altri pezzi per creare lo spessore. Può essere impiegato  in base al tipo di arredo da realizzare, tutti i legni possono essere Massello. Il legno massello più economico è l’abete, mentre tra i più pregiati troviamo il Rovere.

Rovere: legno pregiato, è impiegato per la costruzione di porte, complementi di arredo e parquet. Può avere più tinte, le più usate sono il rovere spazzolato e il rovere tinto wengé.

Abete: è il legno più utilizzato in quanto più economico e facile da reperire. Presenta molti nodi, per questo è considerato meno pregiato. È un legno molto flessibile grazie alla resina al suo interno.

Noce Nazionale: È un legno molto pregiato perché difficile da reperire. Essendo un albero da frutto, non ha un fusto grande, perciò per creare un complemento d’arredo si ha bisogno di più materiale.

Ebano: Legno più pregiato. È caratterizzato dal colore nero/marrone scuro, anche se in natura esistono anche altre varianti di colore.

Tek: legno asiatico, di colore chiaro. Al suo interno ha una componente oleosa naturale che lo rende estremamente resistente all’acqua.

Mogano: Caratterizzato dal colore rosso, oggi poco utilizzato.

Ciliegio: Legno pregiato, per lo stesso motivo della Noce Nazionale.

Ulivo: Legno pregiato perché, oltre ad essere un albero da frutto, è un legno molto pesate, questo rende difficile la sua lavorazione. Al giorno d’oggi questo tipo di legno viene impiegato in minore quantità perché non rispecchia il gusto estetico moderno.

Cirmolo: è uno dei legni più pregiati presenti in Italia. Con questo legno si costruiscono gli strumenti musicali.

Acero: legno usato per la costruzione di violini.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *